Tesla firma la partnership con Toyota - Automobili - 2019

Anonim

Il produttore di auto elettriche Tesla Motors ha guadagnato un serio sostegno quando si avvicina alla sua offerta pubblica iniziale: la società ha annunciato una partnership con il gigante automobilistico giapponese Toyota per sviluppare veicoli elettrici e sistemi di produzione. Come parte dell'accordo, la Toyota acquisterà 50 milioni di dollari di beni comuni Tesla in un private placement una volta che l'IPO di Tesla sarà chiusa.

"La Toyota è un'azienda fondata sull'innovazione, sulla qualità e sull'impegno per la mobilità sostenibile", ha affermato il co-fondatore e CEO di Tesla, Elon Must, in una nota. "È un onore e un forte sostegno della nostra tecnologia che la Toyota scelga di investire e collaborare con Tesla. Non vediamo l'ora di imparare e di beneficiare della leggendaria esperienza di ingegneria, produzione e produzione di Toyota. "

In un accordo separato, Tesla Motors ha acquistato l'ex fabbrica NUMMI a Fremont, in California, dove prevede di iniziare la produzione della sua berlina Model S e di futuri veicoli elettrici. La fabbrica NUMMI è stata utilizzata dalla Toyota per produrre veicoli Corolla e Tacoma solo il mese scorso, ed è in grado di produrre mezzo milione di auto all'anno. La sede della fabbrica vicino alla sede centrale della Silicon Valley di Tesla consente all'azienda di sfruttare i notevoli talenti ingegneristici della zona. La buona notizia è che alcuni dei 4, 500 lavoratori Toyota che sono stati licenziati dall'impianto NUMMI saranno probabilmente ri-assunti. Tesla può creare fino a 1 000 posti di lavoro nello stabilimento NUMMI, sebbene utilizzi solo una frazione della sua capacità.

La produzione della berlina Model S dovrebbe iniziare nel 2012. A differenza delle sportive ad alte prestazioni Tesla Roadster ad alte prestazioni, la Model S è pensata per essere una berlina di lusso con un prezzo di listino un po 'più concreto. $ 50, 000, rispetto ai $ 100, 000+ per un Roadster. Il modello S è stato sviluppato anche come piattaforma per i futuri veicoli elettrici.

Toyota è l'ultima aggiunta di alto profilo alla lista di investitori di Tesla; altri includono la casa automobilistica tedesca Daimler e il governo di Abu Dhabi. L'offerta pubblica iniziale di Tesla è prevista per il 29 gennaio 2011, ma la società non ha ancora pubblicato un intervallo di prezzo stimato per il proprio titolo o proposto un simbolo di trading.