Scolpire una reputazione: Jaguar Design Guru Ian Callum sulla XJ del 2011 - Automobili - 2019

Anonim

Il capo del design Jaguar Ian Callum conosce un paio di cose sulle automobili. Come designer automobilistico da 30 anni, Callum ha messo le sue impronte digitali su tutti i veicoli più iconici degli ultimi decenni, dalla Jaguar XK all'Aston Martin DB12 Vanquish. Con il suo ultimo lavoro, la Jaguar XJ, Callum è stato incaricato di preservare la maestosa Jaguar di lusso per la quale è sempre stato noto, portando il marchio in avanti in una luce più contemporanea. Abbiamo avuto l'opportunità di sederci con lo scozzese congeniale per parlare della progettazione della nuova XJ, il coraggio dei progettisti di kit per il corpo, e dove Jaguar è ​​diretto nel futuro.

Dove hai iniziato con la XJ?

L'auto inizia come la piattaforma della macchina precedente - che è una piattaforma molto buona, a proposito. È sicuramente degno di altri 10 anni, senza dubbio a riguardo. Ma l'abbiamo cambiato. Abbiamo cambiato alcune delle dimensioni principali, inclusa la traccia della macchina. Quindi ottenere la giusta posizione della macchina era la nostra prima priorità. Quindi volevamo la traccia giusta. Il passo è lo stesso, ma volevamo dare alla macchina un po 'più di presenza. Perché quando ottieni una traccia più ampia, puoi costruire l'auto a bordo, tutto viene dalla ruota e va verso l'esterno.

Il profilo swoopy coupé della XJ sfida il tradizionale design a tre scatole della maggior parte delle berline.

Questa è stata la prima priorità. Il prossimo era decidere se sarebbe stata una macchina da tre scatole, come una generica auto di lusso - Audi, BMW, Mercedes - o fare qualcosa di diverso. Siamo andati in una clinica di marketing con questo e abbiamo chiesto alla gente cosa pensavano, e all'unanimità sono tornati con la risposta che dovremmo fare qualcosa di diverso, perché è Jag. Ci è permesso farlo. Si aspettavano questo da noi. Quindi il profilo del coupé si è evoluto a quel punto. Quindi hai la traccia, hai il profilo e costruisci la macchina per questo.

Dico sempre quando stai progettando qualcosa, hai bisogno di un gancio. Hai bisogno di qualcosa che guidi tutto il resto. In esso deve esserci una gerarchia di disciplina. In questa macchina, questa è davvero la grafica della finestra. Visivamente, è una grafica molto forte. Dà alla macchina una certa lunghezza visiva. Abbiamo stabilito che questa grafica sarebbe stata la parte principale dello stile generale della vettura. E abbiamo progettato l'auto intorno a quello, davvero. Questo è stato davvero il processo.

Perché hai scelto un tetto in vetro?

Il tetto in vetro è entrato in gioco per due motivi. Uno era, volevamo l'auto per sembrare moderna ed esotica, e i tetti di vetro penso che sembrano esotici. Ma anche, è un vantaggio del pacchetto, perché occupa meno spazio di un tetto apribile convenzionale di un'altezza di circa 25 o 30 millimetri, quindi l'abbiamo raggiunto all'altezza del tetto. Ci ha permesso di abbassarlo un po 'di più, che è sempre buono, dal punto di vista del design. Sì, avremmo potuto mettere più spazio dentro, ma è una Jag, ha bisogno di avere quel senso di sorta di sportività esotica ad esso. Ci siamo appena evoluti da lì, davvero.

Come hai deciso di modellare il front-end?

Jaguar XJ del 2011

Doveva essere molto audace. Perché le persone che guidano auto come queste vogliono che il mondo sappia di guidare quella macchina. Non stanno riducendo le violette, la maggior parte di queste persone. Di solito sono persone di grande successo e hanno un sacco di carattere. Vogliono la loro auto con un sacco di carattere.

Quali parti di un tradizionale disegno Jaguar hai conservato?

Le lampade posteriori erano un esercizio interessante. Abbiamo inserito lampade verticali perché era tradizionale, per Jag, i più vecchi. Quindi abbiamo raccolto le tradizioni, ma in un certo senso abbiamo fatto un altro passo avanti e abbiamo spinto le lampade sopra la cima, il che è stato un po 'divertente.