Pixel in movimento: il simulatore VIRTTEX di Ford - Automobili - 2019

Anonim

Questo articolo fa parte della nostra serie continua , Detroit Goes Digital, che va dietro le quinte nei laboratori di progettazione di realtà virtuale avanzati di Ford.

Girare la testa attorno a una macchina resa virtualmente è una cosa. Metterlo in movimento è un altro. Sebbene Ford non tenti di modellare virtualmente l'esperienza della guida di un'auto prima di costruirla, tranne che per oltre cinque miglia di asfaltata asfaltata presso il Dearbon Development Center, impiega un simulatore di guida virtuale per aiutare a scoprire come guidano le persone, e costruire auto di conseguenza.

Come reagiscono le persone quando hanno sonno? Quando sono distratti dai telefoni cellulari? Se costruisci un dispositivo per avvisare i conducenti prima di una collisione imminente, quale segnale induce la reazione più rapida? Quando stai costruendo un sistema di allerta precoce per collisioni autostradali o un sistema di intrattenimento in-car come Sync, queste non sono nuove domande accademiche, sono potenzialmente la differenza tra la vita e la morte a 80 miglia all'ora. Ford ha portato alla luce le risposte a tutti loro nel suo Virtual Track Track Experiment, noto internamente come VIRTTEX.

Essenzialmente una sfera gigante su trampoli idraulici con all'interno un'automobile ridotta, VIRTTEX funge da banco di prova VR completamente immersivo. Potenti idrauliche perfezionate da simulatori di volo che lanciano e ruotano l'auto per simulare le forze di accelerazione, frenata e cambi di corsia. I proiettori ad alta definizione del mercato home theater intonacano le pareti di una cupola attorno a un'auto virtuale con una distesa panoramica di terreno virtuale. Le potenti CPU del mondo dei giochi 3D guidano tutte le azioni sullo schermo e punteggiano le strade virtuali con altri guidatori. Insieme mettono i test driver in un ambiente che sembra, suona e si sente come guidare una macchina. I giocatori saranno delusi di trovarsi in un tratto virtuale di I-94 particolarmente sbadigliante, non nelle affollate città gangster di Grand Theft Auto, ma per scopi di test, è esattamente ciò di cui i ricercatori hanno bisogno.

Le fotocamere miniaturizzate fanno capolino su ogni movimento del guidatore e lo alimentano fino alla sala di controllo, dove gli operatori tengono d'occhio lo scenario e intervengono con abilità simili a Dio, come il cueing di un semi per passare poi bruscamente a tagliare l'autista. Con ogni istante registrato, i ricercatori possono in seguito analizzare i cinque secondi vitali prima di un incidente con precisione millisecondo, misurando il tempo trascorso dalle luci dei freni avanti a un piede sul pedale del freno, o per quanto tempo le palpebre erano davvero chiuse.

Ford ha caricato la cupola girevole di VIRTTEX con i guidatori stanchi per determinare gli effetti della guida sull'orlo del sonno, con gli adolescenti per determinare come i piloti inesperti reagiscono in modo diverso, e con gli adulti esperti di cella per determinare quale pericolosità comporre e guidare davvero pone. I risultati si presentano in tecnologie come il sistema di avvertimento di collisione di Ford, che emette un segnale acustico e illumina una luce rossa per avvisare i conducenti di una collisione imminente, e Sync, che blocca le funzioni che richiederebbero uno schermo LCD quando l'auto è in movimento, a favore di comandi vocali.

Segui i link sottostanti per vedere i nostri altri articoli sulla nuova tecnologia Ford e scopri come l'età del design digitale sta cambiando in meglio il fusto di acciaio e gomma nel tuo vialetto.

  • Detroit diventa digitale: all'interno della produzione virtuale di Ford

  • Dall'immaginazione alla realtà (virtuale): Ford's 3D Modeling e Powerwall

  • Alla guida di Undriven: Ford CAVE Environment and Programmable Vehicle Model

  • The Real Thing: Ford's Dearborn Development Center