Nissan Leaf Review - Automobili - 2019

Anonim

Chiedete a qualcuno di auto elettriche e potreste ottenere un ghigno ironico o una risata. "Sì, certo, " diranno. "Le auto elettriche sono tutti puffi e arcobaleni fino a quando qualcuno li costruisce per l'autista di tutti i giorni."

Bene, qualcuno ha. La Nissan Leaf arriverà sul marciapiede questo dicembre, seguita presto da un massiccio lancio di stazioni di ricarica elettriche - secondo Nissan. (Alcune di queste stazioni in California sono già state riadattate e alcune sono apparse altrove.) Nissan dice che 20.000 persone hanno già preordinato questa berlina di prima qualità interamente elettrica. Ma vale davvero tutta la confusione?

In un recente test drive, abbiamo accelerato l'acceleratore e provato a superare il "motore", abbiamo preso angoli a velocità folle, e abbiamo pagato solo un avviso di passaggio al misuratore di potenza della batteria lentamente in declino. L'obiettivo era scoprire se la Leaf fosse una "vera" auto o più simile a una di quelle insopportabili Smart Two per i bubble buggy. Certo, un'auto elettrica può aiutare a salvare il pianeta, ma in realtà ti farà attraversare il traffico?

Prime impressioni

Una delle caratteristiche più interessanti della Nissan Leaf che abbiamo guidato sono i fari. Sembrano una gigantesca testa di matita (due volte) o un'auto dei cartoni animati con entrambe le sopracciglia puntate verso il basso. L'auto sembra farti una smorfia. Infatti, i fari sembrano sporgere dal davanti dell'auto in un ringhio, presumibilmente per una migliore liquidazione del vento. Dal naso, fino al parabrezza, verso la parte posteriore, questo aspetto "lineare" è piuttosto sorprendente nel modo in cui l'auto è a punta. Questo non è necessariamente un colpo, dato che siamo tutti per l'aerodinamica se significa che non esauriremo la batteria a un isolato dalla stazione di ricarica.

All'interno, la foglia sembra un po 'semplice, ma ben arredata - vale a dire, non a buon mercato. Non c'è questo wow senso di "questa è un'auto di lusso", ma invece ti dà l'impressione che sia elegante e dal budget limitato.

The Leaf è davvero progettato per le persone che vogliono risparmiare denaro a gas e forse uccidere meno alberi. La plastica non sembra economica, semplicemente non ha fronzoli. Non è anche l'aspetto di metallo spazzolato lucido così comune su berline più vecchie da Hyundai e Buick. Tutto negli interni sembra ben adattato. Il resto del gomito medio, che funge anche da area per riporre CD e altri attrezzi, è realizzato con un materiale in pelle scamosciata fine che sembra macchiarsi circa 30 secondi dopo che si è allontanato da Starbucks.

Come la maggior parte dei componenti elettrici, il mezzo del cambio (che Nissan chiama "palm-shift drive selector") è una partenza netta da ciò che la maggior parte di noi piloti SUV appassionati di gas riconosceranno. Non ci sono ingranaggi in un'auto elettrica. Pertanto, non ci sono numeri per indicare il livello di marcia. Invece, puoi passare a D per Drive, ECO (o Drive X2) per risparmiare la carica della batteria a costo di accelerazione, inversione o neutro.

Poiché queste impostazioni sembrano più opzioni su uno schermo di navigazione rispetto a qualcosa che usi per far muovere effettivamente la macchina, all'inizio sembravano un po 'confuse. Gli interni sono eleganti e dal budget ridotto, ma c'è anche un'altra importante nota: la maggior parte degli interni è realizzata con parti riciclate, anche da altre auto. Se lo sai, inizi a guardare lo stile del budget in modo un po 'diverso.