Il ciclo di vita delle auto ad idrogeno emette più carbonio delle auto a gas, afferma lo studio - Automobili - 2019

Anonim

Il movimento del veicolo a idrogeno appare in stallo. La spinta a utilizzare il gas biatomico come carburante non è mai stata realizzata da zero a causa della mancanza di infrastrutture - produzione, distribuzione e strutture di stoccaggio. Tuttavia, per un certo periodo le case automobilistiche come Toyota e Honda stavano portando avanti i test dei veicoli a celle a combustibile a idrogeno.

Anche quest'anno sono trapelate notizie secondo cui GM avrebbe preso in considerazione la possibilità di lanciare un veicolo commerciale a celle a combustibile nel 2015, nonostante la mancanza di supporto per il movimento dell'idrogeno da parte del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Tuttavia, negli ultimi tempi, le grandi case automobilistiche come Toyota e Honda hanno rinunciato allo sforzo di spingere i veicoli a idrogeno sul mercato.

Un nuovo studio potrebbe mettere un altro blocco stradale di fronte alla prospettiva di un rilascio a breve termine di veicoli commerciali a idrogeno, dando al movimento del veicolo plug-in una bella spinta. Lo studio è stato scritto da Ryan McCarthy presso l'Università della California, Davis e pubblicato sul Journal of Power Sources. Lo studio innovativo, intitolato "Determinazione dell'elettricità marginale per le richieste di veicoli a breve termine di plug-in e celle a combustibile in California: Impatti sulle emissioni di gas a effetto serra dei veicoli", esamina l'impatto delle emissioni di idrogeno e veicoli plug-in contro le loro controparti a gas.

Abbassare le emissioni di carbonio per combattere il riscaldamento, insieme ai prezzi elevati del carburante e all'instabilità politico-globale, è stato un fattore chiave per l'adozione di ibridi e carburanti alternativi. Il nuovo studio, tuttavia, ha giudicato i veicoli a idrogeno un fallimento totale a quell'obiettivo, nel loro stato attuale. Lo studio ha concluso: "Tutti i percorsi tranne che per i veicoli a celle a combustibile che utilizzano l'idrogeno dall'elettrolisi riducono le emissioni di gas serra rispetto a ICE e [veicoli elettrici ibridi]".

Non dissuade ulteriori ricerche sui veicoli a idrogeno; indica semplicemente che è improbabile che siano pronti per lo spettacolo in qualsiasi momento presto. Sottolinea che il steam reforming del metano è un promettente metodo emergente di produzione dell'idrogeno che potrebbe un giorno consentire ai veicoli a idrogeno di essere all'altezza delle loro promesse in termini di emissioni.

A breve termine, lo studio rileva che i veicoli elettrici plug-in sono la migliore opzione in termini di riduzione delle emissioni di carbonio. Nonostante l'uso dell'elettricità per lo più generato da "relativamente inefficienti impianti di produzione di vapore e di turbine a combustione", l'impatto del carbonio da ruota a trazione degli EV è ancora significativamente inferiore rispetto agli ibridi.

Sebbene non sia affatto lo studio definitivo sull'argomento, il nuovo lavoro fa molto per colmare la lacuna nella conoscenza di quale sia esattamente il vero impatto dei veicoli verdi. Sebbene il tema delle emissioni on-the-road sia stato ben studiato, c'è stato molto meno progresso nell'esaminare l'impatto di tutta la vita dei veicoli. Ora, quel ciclo di vita è stato esaminato in profondità e i sostenitori dell'EV possono mettere un'altra piuma nei loro cappucci, mentre i difensori dell'idrogeno sono ancora una volta presi un'altra battuta d'arresto.

Lo studio può svolgere un ruolo cruciale nella formazione della politica dello standard Low Carbon Fuel della California, uno sforzo per ridurre l'impatto sul carbonio dei trasporti. E dato che l'Agenzia per la Protezione Ambientale del Presidente Barack Obama ha abbracciato la politica delle emissioni della California, il nuovo studio potrebbe avere un profondo impatto sul corso delle normative e sul mercato automobilistico nazionale.