DARPA cerca di fare una macchina volante - Automobili - 2019

Anonim

Era ora. Dopo anni di delusioni per la netta mancanza di jetpacks e tavole al passaggio del mouse che la nostra infanzia con gli occhi stellati ci ha promesso, il mondo potrebbe finalmente essere pronto a sviluppare un'automobile volante reale, tramite l'esercito.

L'Agenzia per la difesa avanzata dei progetti di ricerca (DARPA) ha chiesto al Pentagono ulteriori fondi per contribuire allo sviluppo del veicolo Transformer (TX) da utilizzare con personale militare in situazioni di combattimento. Per chi non ha familiarità con DARPA, è un ufficio nel Dipartimento della Difesa che è responsabile del tentativo di creare praticamente tutto ciò che si è visto in un film di fantascienza che ha alcune applicazioni militari. L'intelligenza artificiale, gli arti del cyborg e le pistole laser sono tutti elencati nel budget 2011. Sul serio.

Mentre ci sono stati alcuni pretendenti nel corso degli anni, la maggior parte delle precedenti "macchine volanti" erano semplicemente aerei molto piccoli o alianti che richiedevano una pista, o l'assistenza di un altro veicolo per ottenere il volo, per non parlare di istruzioni molto specifiche su come volare il veicolo. Il Transformer TX sarebbe stato progettato per il decollo e l'atterraggio verticale (VTOL) e gestito da chiunque potesse guidare un'auto senza un allenamento speciale. Proprio come le auto in Blade Runner.

Questa non è la prima incursione della DARPA nell'industria automobilistica. Ha ospitato diverse competizioni per incoraggiare i produttori di automobili a sviluppare automobili automatiche robotizzate, in grado di guidare se stesse. Le competizioni non sono riuscite a produrre un sistema robotico funzionante che avrebbe agito autonomamente, ma ha contribuito a fare progressi significativi nei sistemi informatici di bordo delle auto che sono attualmente in circolazione.

Il Transformer TX sarebbe progettato per trasportare quattro truppe con una marcia piena e avere un'autonomia di 250 miglia su un singolo serbatoio di carburante. Viene progettato pensando al combattimento in terra ostile, in particolare nei luoghi in cui le mine dei veicoli a bordo strada sono diventate una vera minaccia.

"TX consentirà operazioni aziendali migliorate per le future missioni con uso applicabile in sciopero e raid, intervento, interdizione, insurrezione / controinsurrezione, ricognizione, evacuazione medica e fornitura logistica", ha dichiarato la sollecitazione ufficiale.

Se il TX è un successo e un modello pratico e operativo diventa comune, il mercato consumer non può essere molto indietro. Sembra che sia un dato di fatto che un giorno le macchine si staccerebbero dalle loro prigioni di gravità, se non altro per il fatto che le macchine volanti sono fantastiche. Aggiungere sempre congestione stradale crescente, aumentando i premi sullo spazio disponibile e la concorrenza nel settore automobilistico per trovare la "prossima grande cosa", e prima o poi emergerebbe una macchina volante. E ancora, le macchine volanti sono fantastiche. Nonostante il fatto che persino la più grande casa automobilistica del mondo, la Toyota, abbia l'auto occasionale che non può frenare (in coppia con l'orribilmente ironica incapacità di smettere di accelerare), la tecnologia per un'auto volante sicura è disponibile, ma non è ancora pratica per produzione diffusa. Quindi potrebbe essere ancora un po 'prima che la lotta per il parcheggio del centro diventi tridimensionale.

Sebbene non vi sia stata alcuna indicazione da parte della DARPA di alcuna intenzione di rilasciare la tecnologia al pubblico, sembra inevitabile. Dopo tutto, l'Humvee ha iniziato come veicolo militare prima di raggiungere il settore privato. Anche il cartellino del prezzo proposto presenta un problema. Al prezzo attuale stimato di 55 milioni di dollari, anche gli atleti più ricchi e i magnati del petrolio sarebbero costretti a trovare spazio nel garage per il TX.

Supponendo che l'IA nei laboratori DARPA non diventi consapevole di sé e ci uccida tutti, i primi prototipi potrebbero iniziare a terrorizzare piccioni e altri animali alati nel 2015.